/* SnowFall Theme's Header Copyright: 2015-2016, D5 Creation, www.d5creation.com Based on the Simplest D5 Framework for WordPress Since SnowFall 1.0 */ ?> STRUTTURA E PROGRAMMA – Europrogettazione a Bruxelles

STRUTTURA E PROGRAMMA

Un MasterProgramme, due indirizzi

 

Il MasterProgramme in Europrogettazione si compone di una sezione comune che illustra le basi della progettazione europea, al termine della quale viene proposta la scelta tra due indirizzi: EuroM-European Project Design and Management o InnoM-Innovation Management.

Entrambe le sezioni vengono svolte attraverso modalità fortemente pratiche e interattive:

  • Moduli didattici (includono lezioni ed esercitazioni);
  • Workshops tematici dedicati ad approfondimenti tecnico-pratici e simulazioni;
  • Seminari di approfondimento su argomenti specifici di supporto alla progettazione;
  • Visitealle Istituzioni europee;
  • Partecipazione ad attività di progetto europei
  • Partecipazione ad eventi europei
  • Sessioni di orientamento individuale
  • Project Work per la realizzazione di un progetto individuale

 

Il programma così strutturato risulta non solo in una conoscenza approfondita delle specificità della progettazione europea ma anche nella esperienza diretta della vita professionale in ambito europeo.

Le singole unità hanno durata variabile, e sono erogate da docenti ed esperti in ambito europeo e internazionale.

 

Sezione Comune: EuroProgettazione

MODULI Didattici

MOD 1 IST – Impianto istituzionale dell’Unione Europea, Strategie e Politiche comunitarie

Il modulo illustra i punti essenziali dell’evoluzione europea, la funzione delle diverse istituzioni e il loro ruolo nella definizione e gestione delle politiche e dei programmi europei.

L’analisi della strategia EU2020 e delle politiche europee che ne derivano costituisce la base per l’esame delle diverse opportunità di finanziamento in ambito europeo, e della loro suddivisione in base alle caratteristiche di funzionamento.

Unità didattiche:

  • L’Unione europea: principi fondamentali ed evoluzione
  • Istituzioni europee: composizione, struttura e ruolo
  • Il processo legislativo (cenni)
  • Il Bilancio UE
  • La strategia EU 2020 base della programmazione europea
  • La programmazione 2014-2020
  • Programmi europei di finanziamento: suddivisione
  • Fondi Strutturali e Programmi a gestione diretta: caratteristiche fondamentali

Al termine del modulo il partecipante ha acquisito competenze per identificare in autonomia le modalità di finanziamento più attinenti alle proprie necessità; sa distinguere le diverse istituzioni europee, di cui conosce composizione e modalità di funzionamento; conosce la struttura dei processi che dalla strategia EU2020 identifica politiche e programmi di finanziamento.

 

MOD 2 PROGR – Programmi europei a gestione diretta

Il modulo approfondisce la conoscenza dei programmi di finanziamento a gestione diretta, inclusi i programmi di cooperazione esterna. Identifica e illustra la struttura dei programmi, le modalità di accesso; la normativa alla base dei programmi e la documentazione necessaria alla presentazione delle proposte. Vengono analizzati alcuni dei programmi principali. Una sezione è dedicata ad illustrare le diverse fasi del ciclo di vita del progetto europeo, dalla identificazione dell’idea progettuale allo sviluppo e presentazione della proposta, seguendo anche il processo di valutazione.

Il modulo illustra anche l’organizzazione interna del team di progettazione e la suddivisione dei ruoli, proponendo diversi esempi reali e case studies anche con l’ausilio di documentazione ufficiale (report di valutazione, stralci di progetti).

  • Principi di funzionamento dei Programmi a gestione diretta
  • Struttura dei programmi
  • La base giuridica dei programmi di finanziamento
  • Accesso ai programmi europei: criteri e modalità
  • Il ciclo di vita del progetto europeo: le fasi di progettazione dalla identificazione allo sviluppo della proposta
  • I ruoli nel team di progettazione

 

Al termine del modulo il partecipante conosce la struttura e il funzionamento dei programmi a gestione diretta ed il dettaglio dei programmi principali, ed è in grado di analizzarne in autonomia i contenuti e gli elementi fondamentali, anche attraverso l’analisi dei testi normativi. Conosce le fasi in cui si articola l’attività di progettazione, gli elementi critici del processo, l’organizzazione ottimale del lavoro del team.

 

MOD 3 INFO – Fonti di informazione

Il modulo è dedicato alla pratica delle fonti di informazione ufficiali, ed esplora le diverse fonti, i portali ed i siti rilevanti, illustrando la struttura e gli elementi fondamentali di ciascuna fonte.

Una sezione è dedicata al reperimento e analisi della documentazione per l’accesso ai programmi europei e per lo sviluppo e presentazione delle proposte.

Unità didattiche:

  • Le fonti di informazione europea: struttura, accesso, analisi
  • Documentazione per l’accesso ai programmi europei: Regolamenti istitutivi, call for proposals, formulari, guida del proponente
  • Il monitoraggio delle opportunità europee

 

Al termine del modulo il partecipante è in grado di muoversi in autonomia tra i portali e i siti, e le altre fonti ufficiali di informazione. Sa individuare ed analizzare i diversi settori dei portali e le informazioni rilevanti per le diverse attività legate alla progettazione. È in grado di organizzare una attività di monitoraggio delle fonti. Sa reperire ed analizzare la documentazione necessaria all’accesso ai programmi europei e alla presentazione delle proposte.

 

MOD 4 TECH – Tecniche e strumenti di progettazione

Il modulo illustra in dettaglio le tecniche e gli strumenti per lo sviluppo di una proposta vincente. Approfondisce i diversi elementi di progettazione basata sull’approccio WBS: la definizione delle diverse componenti del progetto e il loro coordinamento organico, con il supporto degli adeguati strumenti grafici. Il modulo è propedeutico al Workshop di progettazione in gruppi.

  • La struttura del progetto europeo
  • La ricerca dei partner e la definizione del consorzio
  • Definizione e Redazione delle diverse sezioni: background e contesto; obiettivi; risultati; ruolo dei partner
  • Approccio WBS, definizione dei Workpackages; diagramma di flusso
  • Definizione dei tempi, task, durata e risorse; la Gantt chart
  • Avvio e organizzazione del Workshop di progettazione guidata

 

Al termine del modulo il partecipante conosce in maniera approfondita gli elementi del progetto europeo e la loro interdipendenza. È in grado di pianificare la ricerca dei partner e la costituzione del consorzio. Sa sviluppare le diverse componenti del progetto utilizzando in maniera appropriata gli strumenti grafici adeguati. È autonomo nella organizzazione e supervisione del progetto in tutte le sue componenti.

 

MOD 5 BUDG – Budget e rendicontazione

Il modulo approfondisce gli elementi del budget di progetto, illustrando in dettaglio le componenti di questa sezione delle proposte: l’identificazione dei costi ammissibili, la definizione delle risorse, la documentazione e i formulari. La seconda parte del modulo illustra modalità, termini e formulari per la rendicontazione finanziaria dei progetti europei. Il modulo è propedeutico al Workshop “Definizione del budget di progetto”

Unità didattiche:

  • Definizione del budget
  • Modelli di costo nella progettazione europea
  • Costi ammissibili, natura, eccezioni
  • La quantificazione delle voci di costo
  • La copertura del cofinanziamento
  • Gestione del budget e financial management del progetto
  • Rendicontazione: modelli, formulari, modalità, scadenze

 

Al termine del modulo il partecipante è in grado di pianificare e calcolare il budget della proposta, applicando le regole per la ammissibilità dei costi a finanziamento. Sa identificare, analizzare ed utilizzare i formulari adeguati. È in grado di formulare e calcolare un budget di progetto appropriato. Conosce i termini e le regole e procedure per la rendicontazione finanziaria dei progetti, ed è in grado di utilizzare i formulari rilevanti.

 

MOD 6 AMM – Procedure ed elementi amministrativi

Il modulo approfondisce gli elementi amministrativi e documentali delle proposte, analizzando gli aspetti di maggiore rilevanza nella preparazione della proposta. Vengono illustrati i requisiti formali legati alla predisposizione della documentazione appropriata, nonché gli aspetti relativi alle relazioni con i partner e alle criticità principali: come prevenirle e come risolverle. Il modulo include suggerimenti pratici sull’organizzazione amministrativa del processo di progettazione.

Unità didattiche:

  • Elementi formali delle procedure di accesso ai finanziamenti europei
  • Documentazione: analisi dei formulari e allegati amministrativi
  • Registrazione al portale ECAS e al participants’ portal
  • Ottenimento del PIC number
  • Organizzare un processo amministrativo efficace nel team di progetto

Al termine del modulo il partecipante conosce le procedure e la documentazione amministrativa necessaria alla partecipazione ai programmi. È in grado di procedere in maniera autonoma alle registrazioni necessarie per l’acceso ai programmi. Sa organizzare in maniera efficace le procedure interne al consorzio e al team di progetto per la raccolta e la verifica della documentazione, consapevole degli elementi critici e dei metodi efficaci per la loro gestione.

 

PERSONAL DEVELOPMENT and SOFT SKILLS

Un professionista deve possedere competenze tecniche solide sul proprio settore, ma queste devono essere integrate dalle cosiddette “Soft Skills”, le “competenze trasversali” e intangibili che perfezionano un profilo di successo.

Poiché l’obiettivo principale del MasterProgramme è quello di formare professionisti completi, secondo il motto “From Beginner to Proficient”, il programma integra gli argomenti di carattere tecnico con interventi da parte di professionisti esperti in soft skills, al fine di arricchire adeguatamente i profili professionali dei partecipanti.

Tra gli argomenti trattati:

  • Professional Development and Career Planning
  • Business Etiquette in an International Context
  • Public Speaking
  • Comunicazione interpersonale, personal leadership

 

WORKSHOP

 

WORKSHOP: Progettazione

Nel corso del Workshop i partecipanti vengono divisi in gruppi con l’obiettivo di identificare una idea progettuale e sviluppare la struttura di una proposta utilizzando strumenti e tecniche illustrati nel corso del modulo di progettazione, usando come guida lo schema di un formulario reale per definire obiettivi, risultati, ruolo dei partner, struttura con approccio WBS, Gannt chart. Ciascun gruppo elabora una presentazione per sottoporre la proposta alla valutazione secondi i criteri della call.

 

WORKSHOP: Shock Therapy

Il modulo segue il Workshop di progettazione ed è focalizzato sulla presentazione, analisi e valutazione delle proposte sviluppate con la struttura del gioco di ruolo. I partecipanti assumono il ruolo di valutatori delle proposte, identificando gli elementi positivi e negativi dei progetti, sotto la guida del docente (valutatore per la Commissione europea). Il modulo è propedeutico all’esercitazione di gruppo per la revisione e ridefinizione delle proposte sviluppate.

Struttura:

  • Analisi dei criteri di valutazione
  • La valutazione da parte del valutato
  • La valutazione da parte del valutatore
  • Simulazione presentazione
  • Simulazione valutazione
  • Avvio dell’esercitazione per la revisione delle proposte

 

Al termine del workshop il partecipante conosce a fondo le procedure e gli strumenti di valutazione delle proposte; è in grado di identificare gli elementi di valutazione utili alla migliore definizione di proposte vincenti.

 

Workshop Definizione del budget di progetto

Il workshop permette ai partecipanti di applicare concetti e strumenti messi a punto nel corso del modulo “Budget”. I partecipanti, in gruppi, sviluppano un budget di progetto sulla base dei formulari e delle regole finanziarie reali di un programma esistente, identificando le voci di costo e i metodi per la loro quantificazione.

 

Al termine del workshop il partecipante è in grado di identificare gli elementi che compongono un budget di progetto; comprendere a fondo le regole finanziarie; quantificare le voci di costo; comprendere i collegamenti tra il budget e i contenuti di progetto; anticipare problemi legati al budget e rendicontazione.

 

SEMINARI

SEMINARIO MGMT: Elementi di Project Management in ambito europeo

Il seminario è dedicato alla disciplina del Project Management e ne approfondisce in particolare gli elementi e strumenti utilizzati anche in ambito di progettazione europea, sia nella fase di sviluppo delle proposte che nel quadro della gestione dei progetti finanziati. Illustra le caratteristiche della figura del Project Manager, della sua funzione e delle responsabilità nell’ambito della gestione progettuale. Descrive le fasi della gestione del progetto europeo, le relazioni con la Commissione europea per la realizzazione e la rendicontazione dei progetti, le relazioni interne al consorzio.

  • La disciplina del Project Management (cenni)
  • L’approccio Project Management applicato ai progetti europei
  • La gestione interna del progetto: il Project Plan, gli strumenti per la realizzazione e il monitoraggio del progetto
  • La figura del project manager, caratteristiche, funzioni, responsabilità
  • La comunicazione interna

 

Al termine del seminario il partecipante conosce gli elementi fondamentali della disciplina generale di Project Management e come essi si applicano alla pianificazione e gestione dei progetti europei. Ha chiara la figura e il ruolo del Project Manager, e le relazioni tra consorzio e Commissione europea e interne al Consorzio. Conosce gli strumenti per una efficace gestione del progetto, inclusi gli strumenti di pianificazione e monitoraggio.  Ha chiara la struttura delle comunicazioni interne e dei meeting di progetto, conosce e sa anticipare e risolvere potenziali conflitti tra partner.

 

SEMINARIO ENG: Redazione progettuale in Inglese *

*NB: grazie alla metodologia interattiva e alla struttura pratica del Seminario, questo è pienamente fruibile anche nella sola lingua italiana.

 

Il Seminario, fortemente pratico e coinvolgente, permette ai partecipanti di appropriarsi delle tecniche di redazione in inglese riferite all’ambito della progettazione europea. Nel corso del seminario i partecipanti migliorano in maniera concreta e immediata le loro capacita’ di redazione e presentazione in lingua inglese, sia in ambito di progettazione che in ambito professionale.  Il Seminario e’ articolato su vari momenti di esercitazioni pratiche che permettono ai partecipanti di simulare la stesura di testo e presentazioni sull’arco del ciclo di vita del progetto, ad esempio come redigere le e-mail per la ricerca di partner internazionali, l’Executive Summary, le diverse sezioni del progetto. Nel corso del Seminario sono previste numerose esercitazioni.

  • Writing in Business English: un nuovo approccio: i fondamenti e le 10 regole d’oro
  • Il contesto progettuale: Forma e Contenuto
  • Jargon and terminology
  • Hints and tricks: powerwords Vs. Buzzwords
  • Corporate communication

 

Al termine del seminario il partecipante è in grado di strutturare in autonomia un testo in inglese; riconosce ed evita gli errori più comuni derivanti dall’uso della lingua inglese da parte di madrelingua italiani. Sa arricchire il testo, in particolare nella redazione delle sezioni rilevanti ai fini della progettazione, con elementi, espressioni, linguaggio appropriati. Conosce gli accorgimenti per accrescere e migliorare l’utilizzo della terminologia specifica in ambito di progettazione. Ha acquisito competenze per la preparazione ed esposizione di presentazioni in pubblico, in ambito professionale.

 

ALTRE ATTIVITA’

PROJECT WORK

Un periodo di Project Work completa il percorso formativo. Il periodo è dedicato ad una ricerca / progetto individuale, concordata di concerto tra il partecipante e il suo tutor. La ricerca può consistere ad esempio nella redazione di un report, nell’approfondimento di un programma specifico, nella pianificazione di una attività di interesse professionale, nella pianificazione e realizzazione di attività di networking, nella redazione dettagliata di un progetto.

 

VISITE

Il programma include una serie di visite alle Istituzioni europee o ad altre organizzazioni presenti a Bruxelles. Le visite hanno lo scopo di approfondire argomenti specifici direttamente presso i servizi della Commissione europea; visitare le Istituzioni e comprenderne meglio il ruolo, la composizione e il funzionamento; creare opportunità di contatto.

Il programma esatto sarà definito nei mesi precedenti la realizzazione del corso. Negli scorsi MasterProgramme sono state realizzate visite alle seguenti Istituzioni: Parlamento Europeo; Commissione europea, DG Growth e DG Research; EuropeAid; Consiglio dell’Unione europea; Comitato Economico e Sociale; Comitato delle Regioni; servizio EPSO (selezione del personale della Commissione europea); Rappresentanza Permanente Italiana.

 

EVENTI

Nel corso dello svolgimento del MasterProgramme, i partecipanti avranno l’opportunità di partecipare a diversi eventi europei; nelle giornate del 9-10-11 ottobre agli Open Days, il principale evento dedicato alla Politica di Coesione organizzato dalla Commissione europea e dal Comitato delle Regioni con oltre 6.000 partecipanti; nel corso del MasterProgramme, ad altri eventi ed info days (calendario da definire). La partecipazione agli eventi completa con attività reali la preparazione acquisita nel corso della formazione.

 

Partecipazione ad attività di progetto

Nel corso del MasterProgramme, in base al calendario di realizzazione dei progetti europei in corso per IDP e IHF, i partecipanti avranno l’opportunità di assistere ad alcune attività di realizzazione dei progetti reali (meeting di progetto, eventi moltiplicatori, etc)

 

Costruisci il tuo lavoro!! Incontri con esperti e orientamento personalizzato.

Il MasterProgramme non è solo un corso di formazione ma intende offrire ai partecipanti che lo desiderino anche un supporto nel loro orientamento professionale. Per questo motivo sono previste nel corso del programma delle sessioni individuali di orientamento per identificare spunti e suggerimenti per il percorso professionale. Inoltre ciascun modulo di formazione prevede una sessione in cui lo speaker –un esperto a livello europeo- condivide con i partecipanti la propria esperienza nella costruzione della posizione professionale in ambito europeo; i partecipanti potranno cosi approfondire gli aspetti legati allo sviluppo professionale e alla creazione e gestione di attività nel quadro della progettazione europea.

 

SECONDA SEZIONE DEL MASTER PROGRAMME

Nella seconda sezione del MasterProgramme  è prevista la scelta tra due indirizzi distinti, ciascuno con una propria specificità: